3 nani secondi

25 05 2007

Chi lo avrebbe mai detto che sarebbero bastati 3 nani secondi per distruggere il lavoro di mesi? Che terribili creature. Pensavo avrebbero impiegato nanosecondi. Ma soprattutto cos’è la “mortal necessità”? E’ simile al “prodotto interno lordo dell’umanità“? La simpatica Daniela dovrebbe parlar chiaro. Altrimenti ci fa pensare che al tg si parla di cacca e pipì…

TG2, edizione 13:00, servizio di Daniela Colucci – Kansas City. Bastano tre nani-secondi ad una simpatica canaglia per mandare all’aria il lavoro certosino di due monaci tibetani. Stazione di Kansas City, pieno giorno. Due monaci buddisti lavorano alla realizzazione di un mandala disponendo con cura granelli di sabbia colorata. A un certo punto, vinti da mortal necessità si allontanano, lasciando momentaneamente incustodita la delicata e complessa composizione. E qui entra in gioco il Pierino americano di quattro anni, sfuggito al controllo della mamma. Due passi striscianti ben misurati e la sabbia colorata diventa un paciugo. I monaci al ritorno, non potendosi mettere le mani nei capelli, fanno ricorso alla proverbiale pazienza tibetana. Ora ricominceranno tutto daccapo. Fortunatamente per loro il tempo scorre con un concetto diverso da quello che abbiamo noi.





Paura e delirio a Taiwan

24 05 2007

Un mostruoso primate ha spezzato le catene che lo tenevano prigioniero e ha sfogato la sua furia distruttiva, travolgendo ogni arredo da giardino che gli si parasse innanzi. Ha anche cercato di rapire una vergine da portare sull’isola di Kong e da sacrificare in un osceno rituale. Per fortuna qualcuno dei presenti conosceva bene la trama di King Kong e ha pensato di dare l’allarme. Purtroppo casi di emulazione di questo tipo sono in aumento negli zoo di tutto il mondo. L’orrenda serie di fughe di scimmie tiene costantemente occupata la redazione del TG2.

TG2, edizione 13:00, servizio di Cristina Battistin – Due ore di libertà per un orango dello zoo di Taiwan. Due ore di lucida follia nelle quali l’animale è riuscito a seminare panico e distruzione beffando i poliziotti. Dopo essere riuscito a spaccare la sua gabbia, il bestione ha travolto motorini e divelto panchine, per fortuna senza ferire nessuno. Si è anche esibito in una spettacolare arrampicata sulla finestra di un ristorante. Successivamente ha preso di mira una ragazza inseguendola fino a quando qualcuno non ha chiamato un veterinario. Con una cartuccia di sonnifero e un colpo mirato di fucile l’instancabile orango di 150 kg è stato messo a dormire. Nel sonno non aveva affatto l’aria del pericolo pubblico. Ma rimango i danni che ha causato e che qualcuno dovrà pagare.





Il prodotto interno lordo dell’umanità

23 05 2007

C’è chi la mattina la fa abbondante. No, non è la colazione, è la merda! C’è anche chi alle 13:00 su Rai2 non sa di che altro parlare.

TG2, edizione 13:00, servizio di Daniela Colucci – Qualcuno lo ha definito il prodotto interno lordo dell’umanità. Ci rende tutti uguali, senza distinzione di sesso, razza, età. Quella dei neonati è un problema per mamma e papà. Quella dei cavalli l’unica nota stonata di un evento mondano come piazza di Siena. Ve n’è traccia persino nella Divina Commedia, quando Dante non cerca la metafora e scrive: “vidi un col capo sì di merda lordo”. Parolaccia per lo Zingarelli, si fa locuzione per definire il mondo, le giornate, un qualsivoglia profumo sgradevole. Da qui prese ispirazione lo scultore Piero Manzoni che 50 anni fa per provocazione ne riempì 90 barattoli da 30 grammi l’uno e li vendette come “merde d’artista”. Ieri a Milano è stata battuta all’asta la scatoletta numero 18. Se l’è aggiudicata per 124.000 € un anonimo collezionista, quasi il doppio del prezzo iniziale. Allo scultore morto nel 1963 va riconosciuto il guizzo della genialità. A coloro che hanno investito in … una domanda curiosa: ma un oggetto del genere lo si espone in bagno o in salotto?





Grand Hotel “La Centrale del Latte”

23 05 2007

Dopo aver pubblicato la prima notizia non-inutile del blog, ecco a voi il servizio inutile odierno.

Musica, letto ad acqua, doccia fresca. Ruminare sulle note di Mozart. Chi non sogna un soggiorno così? Ogni recinto è dotato dei confort più ricercati. Le lussuose suite godono di un’ampia vista sulla fanga circostante. Il foraggio viene servito a piacere. Tutto a un prezzo bassissimo. Basta un litro di latte al giorno. Mi sono affrettato a consigliarlo a Paris “professione miliardaria” Hilton; potrà godersi una meritata vacanza una volta uscita di prigione.

TG2, edizione 13:00 – Madrid. Un paradiso dove si produce latte ad altissima qualità. In una fattoria a 5 stelle alle porte di Madrid 700 mucche davvero speciali hanno a disposizione tutti i comfort: musica classica, un letto ad acqua per riposare e addittura apposite docce rinfrescanti per combattere il caldo. Ascoltando Mozart le vacche ospiti raggiungono un tale livello di estasi da produrre maggiori quantità di latte di ottima qualità. Il progetto è stato importato dagli USA.





Persepolis a Cannes

23 05 2007

Oggi il TG1 ha riservato lo spazio solitamente occupato dalle notizie inutili all’immenso Mollica, inviato a Cannes. Al festival è stato presentato Persepolis, film d’animazione ispirato all’omonimo fumetto di Marjane Satrapi. La partecipazione a Cannes di quest’opera ha suscitato reazioni di protesta da parte dell’Iran. E’ uno dei fumetti più belli che abbia mai letto. Ha una forza che nessuna minaccia di guerra potrebbe esprimere. Il fallimento della rivoluzione iraniana, le repressioni, l’oscurantismo e poi la xenofobia occidentale si mescolano nel racconto autobiografico della Satrapi. Persepolis è l’ennesima dimostrazione che la conoscenza dell’altro è l’arma più forte per raggiungere la comprensione reciproca.

Guarda il video.

Links:





Extras

16 05 2007

Ancora una volta ecco gli ‘Extras’ con le segnalazioni dei miei collaboratori.

Primizie di lusso

TG2, edizione 13:00 – Arrivano da Yubari, nell’isola settentrionale di Hokkaido in Giappone, i due meloni battuti all’asta su Internet per la cifra record di 12.000 euro. Considerati talmente prelibati e rari da infrangere il precedente primato fissato lo scorso anno a 5.000 euro. Chissà se qualcuno avrà il coraggio di mangiarli…

Il peso del sindaco

TG2, edizione 13:00 – Tradizioni e leggi medievali bizzarre in una cittadina inglese dove vengono pesati i sindaci. Alla fine del proprio mandato il sindaco viene pesato per accertarsi che non sia ingrassato a spese dei contribuenti.





Mourinho in cella per Gullit

16 05 2007

Altro VIP nel club dei galeotti. Altro scoop per il TG1. Dopo Naomi e Paris è la volta di Josè. Carne fresca (e soprattutto sangue) per il vampirico Masotti.

TG1, edizione 13:30, servizio di Giovanni Masotti – Londra. Il tecnico del Chelsea, Josè Mourinho, ha trascorso due ore in carcere a seguito di una lite con due agenti di polizia. La sera scorsa il vulcanico, irascibile allenatore portoghese si trovava all’ennesima premiazione del suo club. Contattato dalla moglie si è precipitato a casa per strappare il suo cane, uno Yorkshire di nome Gullit, dalle grinfie dei veterinari. Il cane, infatti, dopo un recente viaggio in Portogallo non era stato adeguatamente vaccinato. I veterinari, scortati da due agenti di polizia, erano perciò andati a prelevare il quadrupede per metterlo in quarantena. Il buon Josè, già di umor nero per il doppio flop del suo Chelsea in campionato e Champions, si è rifiutato di consegnare il suo cucciolo e ha finito per inveire contro gli agenti. Parole grosse che gli sono costate gran parte della notte in commissariato e lo hanno costretto a subire anche l’umiliazione delle impronte digitali. Libero il cane, in cella il padrone. Questa mattina il tecnico dei Blues è stato rilasciato, naturalmente su cauzione, e ha potuto far ritorno alla sua lussuosa abitazione da 27.000 € di affitto mensile, poco distante dal commissariato di Belgravia. Davvero un’ottima preparazione in vista della finale di coppa di lega di domenica, ancora contro i nemici giurati del Manchester United.

Guarda il video.





All you need is blog!

15 05 2007

Ottimo servizio di Giovanni Masotti, inviato-vampiro a Londra, sempre prodigo di inutili novità.

Novità: per accontentare i tanti che me lo hanno chiesto ho aggiunto in fondo al post il link per rivedere il servizio dal sito della RAI. E’ necessario (purtroppo) real player. Da oggi cercherò, quando possibile, di inserire nei nuovi post anche il link al servizio.

TG1, edizione 13:30, servizio di Giovanni Masotti – Londra. Il principe William, dopo il traumatico split con la borghese Kate e l’inutile dichiarazione d’amore ad una famosa dj della BBC, si è chiuso in se stesso. Un vero e proprio vuoto affettivo. Per riempirlo ha stretto a se i suoi migliori amici entrando in un network sociale specializzato in incontri. Chiunque abbia accesso al nobile sito può rimirare la foto di Will in versione sciistica e inviare un messaggio per essere accettato come amico. Ciò permette di accedere all’area privata del blog. Ma per entrare a far parte della regale cerchia di amicizie del principino è necessario essere dotati di una sufficiente quantita di sangue blu o di un ricco patrimonio. Perchè l’insindacabile decisione spetta a lui, William, noto per essere molto selettivo. Che direbbe altrimenti la regina?

Guarda il video.





Yoga d’autore

9 05 2007

Anch’io ho apposto un copyright su una posizione: le corna. Nessuno ci aveva pensato prima, io sì. E ora Berlusconi dovrà pagarmi fior di diritti d’autore (ben più di una singola Bentley, ne voglio almeno 5!). Così come gli automobilisti e i produttori di corna-portachiavi.

TG1, edizione 13:30, servizio di Katerina Laterza – Un copyright davvero curioso. E’ quello che reclama un americano che sostiene di aver inventato 26 posizioni yoga. L’uomo, proprietario di 35 fra Rolls-Royce e Bentley e oltre 600 palestre sparse per gli Stati Uniti, ha chiesto 150.000 dollari di diritti ad alcune palestre che propongono corsi di yoga. Subito c’è stata l’opposizione della “Unione di lotta per il libero yoga”, che ribadisce la libertà di praticare l’antica arte indiana. Anche l’India ha espresso la sua disapprovazione per l’azione legale. 100 scienziati sono ora al lavoro per cercare riferimenti in antichi tomi che aiutino a dipanare la vicenda che in USA ha suscitato grande attenzione. Sono, infatti, oltre 15.000.000 gli americani che praticano lo yoga. Chissà se anche Sharon Stone stia pensando di chiedere i diritti per le sue gambe accavallate, posizione che l’ha resa famosa con il film Basic Instinct?





La prigionia di Naomi && 2040 l’invasione dei vegetariani

8 05 2007

Naomi Campbell: “Le mie prigioni”

Storie di star che entrano ed escono dal carcere come da un Grand Hotel. La redazione del TG1 ci ripropone la sfortunata vicenda di Paris Hilton affiancandola, però, alla redenzione (nelle migliori librerie) di Naomi.

TG1, edizione 20:00 – Per una star che entra, una che esce. Paris Hilton sconterà a breve la sua pena (…) La bella Naomi Campbell, invece, – condannata per aver colpito con il telefonino la sua cameriera – ha fatto di necessità virtù. Dopo aver trascorso 5 giorni lavorando nel magazzino di una azienda di nettezza urbana ha dichiarato: “Ho trovato la pace interiore facendo la spazzina”. La top model si confessa in un libro, rivelando come quest’esperienza gli abbia permesso di conoscere persone umili e modeste. Persone che non hanno mai preso l’aereo, a differenza di lei, abituata a prenderne anche 7 alla settimana. Chissà se ora le star capiranno che la vita non è fatta solo di shopping e discoteche?

L’invasione dei vegetariani

Il 2040 si avvicina. Non bisogna farsi trovare impreparati. Verrà presto diramato un identikit, completo di profilo psicologico, per riconoscere i soggetti più pericolosi. Le autorità chiedono sin d’ora il contributo della popolazione che è invitata a segnalare ogni individuo sospetto.

TG1, edizione 20:00 – Pranzo a casa di una famiglia di Verona. Menù completamente vegetariano. I signori sono vegetariani da 25 anni. Vegetariani anche i loro figli, che godono di ottima salute. “Nè carne, nè pesce”. Sono 6 milioni gli italiani che lo hanno detto. I vegetariani nel nostro paese sono in continuo aumento. Si prevede che fra 40 anni saranno 30 milioni. Il 70% sono donne, l’età media è compresa fra i 25 e i 54 anni, il livello di istruzione è alto.