Il cacciatore di tempeste

9 07 2007

Vera e propria tempesta di servizi inutili oggi al TG2. E proprio di tempeste si parla nel primo di essi. Anzi, di un cacciatore di tempeste. Questo ragazzo speciale che sfida gli elementi solo per l’ebrezza di farlo. Ci sono tutti gli elementi per scriverci un libro. E poi magari farci un film. Ma sei arrivato tardi Fabio. Credo ci sia già una discreta filmografia sull’argomento. Riguardo alla “visione del mondo”: non è una “visione”; il mondo ha sempre funzionato così, Fabio, non era necessario cercare sui siti internet, è una cosa che sapevano pure i cavernicoli. E Nicolas non ha un ruolo in tutto questo. Se il super ragazzo delle tempeste sta a casa tutto il giorno a noi non cambia niente. Esattamente come la visione di questo servizio non cambia niente nella mente di chi lo vede. Probabilmente era nelle teche del TG2 già da tempo, hanno solo aspettato il momento opportuno per propinarcelo. Però, almeno ora ho la conferma di una cosa: sul sito del TG2 c’è una categoria per le notizie “Ambiente”. Si è stati attenti a non chiamare questa categoria “Ecologia” o “Ambientalismo” per poterci infilare servizi come questo, insieme alla mole di servizi su animali più o meno domestici, che con la tutela dell’ambiente e dei suoi abitanti non c’entrano nulla. E perciò difficilmente hanno un contenuto informativo che ne giustifichi la messa in onda durante un telegiornale nazionale, peraltro su una rete pubblica.

TG2, edizione 13:00, servizio di Fabio Cappelli – Parigi. Nicolas, 26 anni, grande passione per fulmini e tempeste. Mentre i suoi coetanei vanno a caccia di spiaggie e sole, lui è in grado di percorrere migliaia di chilometri per inseguire un temporale. Certo c’è anche un lato economico, Nicolas ha già pubblicato un libro di foto. Ma c’è soprattutto la ricerca delle sensazioni suscitate dalla furia degli elementi. Come lui altre persone, non solo in Francia, condividono la passione per le tempeste. Ci sono anche dei siti internet che dispensano consigli e diffondono una visione del mondo: quella dell’uomo umile testimone della forza della natura. Ruolo non privo di rischi. Pensate: ritrovarsi fra venti violenti, sotto una pioggia di chicchi di grandine grandi come uova. Nicolas si considera un moderato. Quando la tempesta è troppo forte si rifugia in macchina e più di una volta è rimasto bloccato per uno o due giorni.


Azioni

Information

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: