L’Uomo del Buon Governo

23 09 2007

Parallelamente al concorso di Miss Italia si è svolto un sondaggio per incoronare l”Uomo del Buon Governo’. Ha vinto Fini, Prodi ultimo, Topo Gigio ha riscosso successo, ma non abbastanza da permettergli di aggiudicarsi il titolo. C’è già chi denuncia brogli. Effettivamente mi stupisce che Topo Gigio non abbia vinto, aveva tutte le carte in regola per farcela. Il direttore Mazza ha dichiarato di essere stato costretto a mandare in onda questo servizio da un folle che minacciava di premere un grilletto. Pare che l”Uomo del Buon Governo’ sia dotato di poteri sovrannaturali in grado di disintegrare il debito pubblico, abbattere la spesa pubblica, annientare le tasse, far piovere ciambelle. E’ immune alla kryptonite. A carnevale mi maschero da ‘Uomo del Buon Governo’.

TG2, edizione 13:00, servizio di Nicola Rao – Chi lo avrebbe mai detto? Il leader della destra vince nella classifica di gradimento, in un sondaggio commissionato in una delle città simbolo delle amministrazioni di sinistra, la sede della banca rossa per eccellenza il Monte dei Paschi, il feudo del professor Luigi Berlinguer. La domanda, rivolta ad un campione di 800 cittadini della Facoltà di Scienze Politiche di Siena era semplice e non sembrava presentare rischi. “Chi è in Italia il simbolo del buon governo?”. La risposta appariva scontata. Tutti si aspettavano che stravincesse il premier in carica, o che primeggiasse il futuro leader del Partito Democratico, o, perchè no, che la spuntasse Massimo D’Alema. E invece, a sorpresa, la maggior parte degli interpellati ha incoronato ‘uomo del buon governo’ Gianfranco Fini che batte al fotofinish Walter Veltroni; poi a seguire Rosi Bindi e Silvio Berlusconi, mentre Romano Prodi finisce addirittura ultimo. Sorpresa, polemiche, amarezza, sconcerto fra l’intellighenzia senese, tutta orientata a sinistra.

Vota questo post: OkNO – OKNOTIZIE

Annunci




Oltre le rotondità dei pianeti

23 09 2007

 Nuova rubrica del TG2. Tratta di poesia. Poesia e astronomia. Poesia, astronomia e chiappe. Un’informazione a tutto tondo. Che gira, gira e rigira intorno alle notizie.

TG2, edizione delle 13:00, servizio di Claudio Valeri – “Eppur si muove”, disse a bassa voce Galileo pensando alla tondeggiante Terra che gira, gira e rigira. Ora in questo mondo a tutto tondo anche il concorso di Miss Italia sembra preso da una sorta di rivoluzione copernicana. Sotto il Sole – pardon, i riflettori – tutto si muove, tutto gira e rigira e deve far bella mostra di sè. Ogni riferimento alla rotondità più evidente non è puramente casuale, anzi è proprio esplicito. Ovvero si dice che la giuria di Salsomaggiore possa giudicare le miss a 360 gradi; e così, pur tra qualche polemica, sarà. A 360 gradi ma senza indugiare, in movimento, proprio come la Terra che gira intorno al Sole, le miss come pianeti di un universo di bellezza. Battute, ironia, pudore e moralismo sul fattore C ora si sprecano e la giuria del concorso potrebbe dividersi fra “lato A” e “lato B”, come si faceva un tempo per i 45 giri di Mina, di Battisti o dei Beatles. Poi tutto si deciderà per due occhi di ghiaccio o per quel fascino irresistibile che c’è e vince da sempre, che è a tutto tondo come la bellezza dell’universo. Oltre le rotondità dei pianeti.

Collegamenti:

Vota questo post: OkNO – OKNOTIZIE





E’ impossibile applicare tutto, ci son 280 pagine

23 09 2007




Polite. Politic. Politically correct. Polito.

21 09 2007

polite a cortese
politic a prudente
politically adv dal punto di vista politico; ~ correct politicamente corretto

Ieri sera. Annozero sul V-day. Ospiti: Sabina Guzzanti, Giovanni Sartori e Antonio Polito.

L’unico esponente della classe politica presente (n.d.: presente Polito, assente la classe politica), senatore dell’Ulivo nonchè fondatore de “il Riformista” (ribattezzato con acume satirico da Sabina Guzzanti “il Rifoglista“) ha cercato di non scontentare nessuno. Ha detto di capire lo spirito dell’iniziativa di Grillo, ma ha fatto intendere di non approvarne i toni, nè tantomeno le proposte. Incalzato da Marco Travaglio però, Polito è incappato in affermazioni che ad un orecchio attento appariranno infelici, quali ad esempio (n.d.: non sono citazioni, ma idee estrapolate nel corso della trasmissione):

non si possono realizzare 280 pagine di programma

Ma allora al governo che ci stanno a fare? La gente li ha votati, sottoscrivendo di fatto quel programma. Travaglio ha anche provato a chiedera a Polito se avesse sottoscritto un programma elettorale che non condivideva, ma lui ha glissato (tipo: “lei non si preoccupi”). Questa posizione confermerebbe l’ipotesi di alcuni, secondo la quale “Il Programma” di 281 pagine, altro non è stato se non un mezzuccio per catturare voti, alla stregua della farsa del “Patto con gli italiani” firmato da Berlusconi e notificato da Vespa.

i partiti sono stati resettati nel ’92 e poi è arrivato Berlusconi

Sì, ma quel “reset” era un reset pulcinella, dimostrato dal fatto che nell’attuale casta politica sono presenti molti di quelli che c’erano prima.

La strategia dell’unico rappresentante di casta (la partita si giocava in campo ostile, troppi comici sugli spalti) era chiara: catenaccio e contropiede. Si sa che la difesa dei propri privilegi è il miglior attacco.

P.S.: daje e daje a parla de unità, ma la classe politica non è mai stata unita come ora…

Vota questo post: OkNO – OKNOTIZIE





L’apprendista stregone, gli insulti, il grilletto. Il pericolo.

19 09 2007


I TG dicono la loro su Grillo. Ha iniziato il TG1. Continua il TG2. Prima un servizio con i “pesantissimi insulti” presi dal blog di Grillo e con le risposte dei politici. Poi un intervento del direttore Mauro Mazza di cui riporto la trascrizione integrale:

“Lo abbiamo sentito anche adesso, va avanti a colpi di insulti, di accuse pesantissime, di male parole. E’ il fenomeno Beppe Grillo, non a caso nato con un colossale “vaffa” indirizzato… con più destinazioni, con più destinatari. Molti hanno parlato di neoqualunquismo, forse anche per provare ad esorcizzare il pericolo. Ma cosa accadrebbe se un giorno, all’improvviso, un pazzo, uno squilibrato, ascoltate quelle accuse contro Tizio o Caio, all’improvviso, un brutto mattino, premesse il grilletto? Una volta in Italia c’erano i cosiddetti “cattivi maestri” che additavano come nemico un commissario di Polizia, un giornalista, un magistrato. E accadeva, purtroppo, che qualcuno, pazzo o meno, andasse, premesse il grilletto, e qualche volta uccidesse. Oggi non abbiamo più, per fortuna, nè maestri cattivi, nè buoni, abbiamo qualche apprendista stregone, evidentemente. La storia, si dice, una volta tragica quando concede repliche diventa una farsa. Ma cosa accadrebbe se ci fosse un percorso inverso: dalla farsa alla tragedia. Cosa accadrebbe se un mattino, un brutto mattino, qualcuno, ascoltati quegli insulti, quelle male parole, contro Tizio o contro Caio, premesse un grilletto all’improvviso?”

Rabbrividisco. Non credevo saremmo arrivati a questo punto. Un discorso apocalittico che sembra uscito da qualche invettiva medievale. La cosa che più mi lascia incredulo è che in questo modo si crede di informare/convincere l’opinione pubblica. Molti ci saranno pure cascati, ma io sono disgustato all’idea di vivere in un paese in cui il direttore del secondo telegiornale pubblico nazionale commenta con toni terrorizzanti l’iniziativa di un comico. Mi ricorda molto “I due minuti d’Odio“, il lavaggio del cervello a cui, nel famoso libro di George Orwell, 1984, venivano sottoposti gli affiliati al Partito, unico partito in grado di controllare e plagiare i comportamenti dei cittadini. Vogliono fare di Grillo un Goldstein.

Riportano ciò che vogliono (i “pesantissimi” insulti di un comico… chiamati anche beffe, canzonature, motteggi), ma quello che non dicono può essere letto da chiunque sul blog di Grillo. Possono dire che è un fomentatore, un cavaliere dell’apocalisse, un sicario di Satana, ma ognuno può farsi la sua idea leggendo ciò di cui Grillo si interessa. Usano i telegiornali per cercare di plagiarci, ma non possono ancora impedirci di farci una nostra idea. Invito la gente che legge i giornali, che guarda i TG, a informarsi anche direttamente, a dare un’occhiata in Rete.

Le proposte che sono state discusse per 6 mesi attraverso il blog di Grillo, e riguardanti energia, economia, giustizia, istruzione, possono essere scaricate e consultate: Scarica le primarie dei cittadini

Scriviamo al direttore Mazza per esprimere il nostro disappunto per l’infelice apparizione utilizzando il form sul sito del TG2 (purtroppo non c’è un indirizzo email diretto). Facciamogli sapere che per noi il grilletto è solo un Grillo piccolo (ma incazzato) 😉

Collegamenti:

Vota questo post: OkNO – OKNOTIZIE





Tanti auguri MTV dal TG1

15 09 2007

Servizio sul compleanno di MTV, la tivvù dei ciofani. Perchè? Secondo quale linea editoriale di un telegiornale pubblico nazionale dovrebbe andare in onda un simile servizio?

Fortunatamente da lunedì il TG1 cambia studio. Si preannunciano cambiamenti. Un telegiornale trasparente come il nuovo mappamondo che campeggierà alle spalle dei conduttori (due). Gianni! Mi raccomando. L’hai detto che le cose cambieranno. Ora c’hai pure il nuovo studio stile CNN. Nun te manca gnente.

TG1, edizione 20:00 – MTV compie 10 anni. La tv dei giovani ha iniziato le sue trasmissioni nel lontano 1997. Il Live Earth è stato l’evento di maggior successo seguito su MTV che ne ha trasmesso la diretta in esclusiva.

Vota questo post: OkNO – OKNOTIZIE





Lo sport migliora i rapporti sociali dei bambini

15 09 2007

Il TG1 oggi, con un accurato servizio, ci svela che secondo una recente ricerca lo sport migliorerebbe la socialità dei bambini. Ma davvero? Allora smetterò di consigliare alle persone di tenere i propri bambini in un tetro e buio cubicolo di 2×2 m. Dalla medesima ricerca risulta che lo sport aiuterebbe anche a combattere l’obesità infantile; disturbo che si sta diffondendo sempre di più nel nostro paese, più che in tutte le altre nazioni europee. Non mi dire. E io che dicevo sempre alle mamme dei bambini sovrappeso di tenerli legati ad una sedia e di ficcargli in bocca una mezza dozzina di merendine al cioccolato ogni mezz’ora!

TG1, edizione 13:30 – Una recente ricerca svela che lo sport aiuta i bambini ad essere più socievoli. Inoltre aiuta a combattere l’obesità infantile.

Vota questo post: OkNO – OKNOTIZIE